Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

lunedì 29 giugno 2009

L'EDUCAZIONE DEL CUCCIOLO:::Al guinzaglio:::


L'abitudine al guinzaglio va fatta accettare dal vostro cucciolo con molta gradualità. In fin dei conti il collare e il guinzaglio sono pur sempre dei corpi estranei che limitano la sua libertà e talvolta possono provocare prurito o altre reazioni al collo dell'animale. Per iniziare la condotta al guinzaglio basterà pertanto cominciare con la posa del collare. Quando il cucciolo si sarà abituato a questa prima costrizione gli si potrà insegnare la condotta al guinzaglio. Un perfetto compagno di passeggiata deve camminare docilmente al vostro fianco, senza mai tirare il guinzaglio. Ma per arrivare a questo risultato ci vorrà molto tempo. Personalmente sono del tutto contrario ad abituare il cane da compagnia a girare libero per le strade o sul marciapiede. Per educato che sia ci sarà sempre un evento che potrebbe distoglierlo e tale da provocare un incidente o altre situazioni di pericolo. Il cucciolo va pertanto abituato fin da piccolo al guinzaglio, salvo consentire la condotta anche senza guinzaglio a un cane adulto perfettamente addestrato e che abbia superato i test di obbedienza in una scuola di addestramento. Le prime volte, all'incirca all'età di due-tre mesi, collegherete al guinzaglio o al collare una corda estensibile, in maniera che il piccolo possa abituarsi a questo corpo estraneo che limita la sua libertà evitandogli traumi e senza pretendere che egli segua il vostro percorso.
Il cordone estensibile permetterà al cucciolo di allontanarsi, ma poi al vostro richiamo o tirandolo un po' per il guinzaglio dovrà tornare. Con dei bocconcini potrete trasformare in gioco questa lezione al guinzaglio, lasciandolo allontanare per qualche metro per poi richiamarlo mostrandogli del cibo. Dopo queste prime lezioni, verso i quattro mesi, potrete passare direttamente al guinzaglio, abituandolo a camminare al vostro fianco, tenendo il guinzaglio con la mano sinistra, poiché alle esposizioni i cani vanno condotti da quel lato.
Attenzione però, non dovete pretendere tutto e subito. Per educare il cucciolo alla condotta con il guinzaglio ci vuole pazienza e perseveranza. Le prime lezioni non dovranno durare più di cinque minuti. Se lui si ferma, fermatevi! Mano a mano che i risultati ' miglioreranno potrete aumentare la durata della lezione e del percorso, sgridando con voce ferma o con una tiratina di guinzaglio il cane che vicostringesse a rincorrerlo. Viceversa lodatelo ogni qualvolta si muoverà al vostro fianco con il giusto passo, senza tirare in avanti. Se il cane evidenziasse un temperamento esuberante, testardaggine o voglia di dominare, aiutatevi con un collare a strangolo. Tutte le volte che si metterà a tirare con forza il guinzaglio dategli uno strattone e rimproveratelo verbalmente. Fermatevi quindi per qualche istante finché si sarà calmato, riprendete poi lentamente il passo e lodatelo se avrà compreso la lezione. Quando saprà muoversi al guinzaglio portatelo in ambienti nuovi. Specialmente in città si dovrà abituarlo gradatamente alle auto, alla folla e ai rumori. Le prime volte mostrerà segni di paura o insofferenza che voi dovrete fargli superare tranquillizzandolo con carezze o parole incoraggianti; state certi che presto gli piacerà accompagnarvi in qualsiasi posto.






Ricerca personalizzata

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails