Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

sabato 25 luglio 2009

LEGGE SUI CANI: I 4 OBBLIGHI PIU' IMPORTANTI


Con l'ordinanza del 3 marzo 2009, in vigore dal 23 marzo (Gazz. Uff. n. 68), sulla "tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani", il Ministero della Salute, in attesa dell'emanazione di una disciplina normativa organica in matena, ha introdotto, per la durata di 24 mesi, nuove regole rispetto a quelle già previste nella precedente ordinanza del 14 gennaio 2008, eliminando, in primo luogo, la lista nera delle razze pericolose. Il nuovo provvedimento mira ad accentuare sempre più i profili della prevenzione e della formazione, ribadendo in ogni caso che "il proprietario di un cane è sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell'animale", e che risponde, "sia civilmente che penalmente dei danni o lesioni a persone, animali e cose provocati dall'animale stesso". Medesima responsabilità anche per "chiunque, a qualsiasi titolo, accetti di detenere un cane non di sua proprietà". L'ordinanza contiene alcune misure di prevenzione previste da diversi regolamenti comunali. Tra queste :

L'OBBLIGO di usare sempre il guinzaglio non superiore a mt 1,50 nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico, eccetto le aree dedicate ai cani;
L'OBBLIGO di portare con sé una museruola,rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l'incolumità di persone o animali;
L'OBBLIGO di acquisire un cane assumendo informazioni sulle sue caratteristiche fisiche ed etologiche, nonché sulle norme in vigore.
Prevede inoltre la previsione di "percorsi formativi" per ì proprietari di cani con rilascio di specifica attestazione denominata "patentino".
L'OBBLIGO del "patentino per cani impegnativi"; secondo la valutazione dei Comuni, in collaborazione con i Servizi Veterinari, sulla base dell'Anagrafe canina regionale. Sempre i Comuni dovranno organizzare i percorsi formativi, con le Asl e gli ordini dei medici veterinari, delle facoltà di Medicina Veterinaria, nonché delle Associazioni Veterinarie e di quelle per la protezione degli animali. In caso di morsicatura od aggressione, ì Servizi Veterinari sono tenuti "ad attivare un percorso mirato all'accertamento delle condizioni psicofisiche dell'animale e della conetta gestione da parte del proprietario", stabilendo "le misure di prevenzione" e un "intervento terapeutico comportamentale" da parte dei veterinari esperti in comportamento animale. Occorre, in tal caso, la tenuta di un "registro" aggiornato, vigendo per ì proprietari dei cani inseriti in tale registro l'obbligo di stipulare una polizza di assicurazione di responsabilità civile per darmi anecati a terzi, con l'ulteriore necessità, nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico, di applicare al cane sia il guinzaglio che la museruola.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails