Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

giovedì 3 dicembre 2009

Eterni cuccioli, Le regole del branco,l'abbandono...cosa c'entra il Cibo?



Certe volte mi fermo a guardare il mio Tequila.
E' un esemplare di razza Boxer di ormai 9 anni e nonostante tutto sembra che per lui, l'ETA' ADULTA NON ARRIVI MAI.

Sembra sempre un cucciolone, come quando è arrivato a casa la prima volta,
giocerellone, instancabile cacciatore di pupazzi sparsi ovunque, maratoneta infaticabile, con una predilezione spiccata per i giochi con la palla.
Nove anni sono tanti per un cane Boxer. Sto ancora aspettando che raggiunga una certa maturità, che si tranquillizzi un attimo e che passi questa infinita fase "adolescenziale".
E sto sbagliando.....
Ribadiamo il concetto che UN CANE E' UN CANE E NON UN UMANO.
Un cane, sì. Un discendente dei Lupi selvatici.
E' importante RICORDARE SEMPRE QUESTO CONCETTO, per capire i comportamenti del nostro peloso, che risponde comunque e ripercorre le vestigia del suo antenato lupoide, perchè la genetica mantiene sempre i tratti originari di una specie e aiuta la specie stessa a sopravvivere, ancora oggi.
I nostri pelosi, per lo meno quelli adottati da cuccioli, sia da un allevamento quanto dal canile, mantengono la fase ludica e giocosa per tutta la vita. CARATTERIALMENTE, è come se la loro età si cristallizzare intorno ai 6-8 mesi, senza variare mai.
PERCHE'?
C'è un motivo preciso e conoscerlo vi darà sicuramente una mano a coesistere egregiamente col vostro pelosone. E' LEGATO AL CIBO, pensate un po'.
Facciamo un salto nel tempo e osserviamo un branco di lupi selvatici.
Il capobranco e gli adulti del branco stesso vanno a caccia di cibo, le femmine che hanno partorito rimangono in attesa del ritorno dei maschi, allattando i cuccioli. Le femmine che invece hanno una cucciolata di almeno due mesi, provvederanno loro stesse (insieme agli adulti del branco), appena il cibo sarà a loro disposizione, a masticare parzialmente la carne, per ammordidirla, e la rigurgiteranno per darla in pasto ai piccoli che ancora non hanno la dentatura adatta per nutrirsi autonomamente. 
I cuccioli cresceranno e diventeranno a loro volta esemplari adulti del branco. Inizieranno loro a procacciare il cibo, a masticare e ad ammorbidire la carne per i nuovi cuccioli e offriranno loro stessi cibo agli esemplari più anziani. QUESTO, IN UN BRANCO, SIGNIFICA DIVENTARE ADULTI. Significa che il tempo per il gioco è piuttosto limitato, in favore dell'impegno a far sopravvivere la comunità.
Veniamo ai nostri cuccioli.
Arrivano nelle nostre case, NATURALMENTE DOPO AVER COMPIUTO I 60gg (se provengono da un allevamento, è fuorilegge prenderli prima, attenzione...).
Diciamo che, in senso molto ampio, anche noi Umani ci comportiamo da branco.
Vediamo perchè.
Siamo noi Umani a detenere lo scettro dell'elargizione della pappa, per il nostro cane. Se parliamo di un cucciolo, questo nostro potere gli farà comprendere che sta occupando un posto da subordinato, nel nostro branco. Viene nutrito dal capobranco perchè è cucciolo e non può procacciarsi ancora il cibo da solo. Il cucciolo cresce, diventa un bel cagnone di  9 anni come il mio Tequila, e ancora non può procurarsi inl cibo da solo: ci pensa la Capobranchessa (hehehhe.....:)c'est moi).
Capito dove sta la chiave? Ancora una volta nel messaggio che stiamo dando al cane col nostro comportamento è chiaro: Non sei autosufficiente (ma solo i cuccioli non lo sono, nel branco), ci penso io a te.
Così, non essendo preoccupati di dover lottare per far sopravvivere il proprio branco, i nostri cuccioloni hanno una sola responsabilità: quella di mantenere inl loro ruolo di "Piccoli", almeno fino a nuovo ordine, e quindi di giocare e correre spensierati tutto il giorno. Previo riposino, ovviamente...
La situazione cambierebbe se quello stesso cucciolone si trovasse improvvisamente da solo e lasciato a se stesso (Arrrrg). Non ci sarebbe più un capobranco che si occupa di lui, dovrà da quel momento provvedere a trovarsi un nuovo nucleo e inizierà a procacciarsi il cibo da solo. Il tempo per il gioco sarebbe minimo rispetto a quello impiegato a reperire cibarie per sostentarsi. Diremmo che diventerebbe "adulto".
Chi ha avuto l'occasione di frequentare un Canile, avrà senz'altro notato che difficilmente gli esemplari in sosta da molti anni nelle gabbie, sono giocherelloni. Hanno conosciuto la fase adulta, perchè conseguenza dell'abbandono è quella di dovere, all'improvviso, badare a se stessi.
Ora di nuovo, al Rifugio, c'è chi provvede a cibarli (lo spero sempre....), ma loro sanno farlo da soli, ormai. Sono trattati come se fossero cuccioli, ma sono ormai adulti e pesantemente provati dall'esperienza dell'abbandono.
In più tutto il branco in sosta al rifugio è trattato in questo modo.
Ecco perchè, adottandoli, avrete la maggior parte delle volte, un Cane molto riservato all'inizio, perchè essere scaraventati in strada all'improvviso ti fa crescere, è vero, ma ti fa sentire tradito dal capobranco.
 
la Mia Camilla, nella foto, adottata dal Canile

Ma tra i Lupi selvatici, questa cosa non succede. Questi cagnoloni aspettano sempre che torni un capobranco e si occupi di loro: Lo leggerete a chiare lettere sensoriali nei loro sguardi tristi, mentre si aggrappano alle grate per chiederVi una coccola. E un'altra. E vi chiedono di portarli via da lì, dove non sono nè piccoli nè grandi.
Avranno bisogno di tutta la vostra pazienza e del vostro affetto più puro, specie se l'esemplare che adotterete è grande di età e in sosta in Canile da molto tempo.
Ci metteranno un po' ad abituarsi a voi.

Non si fideranno subito, ma vi studieranno. Ascolteranno i suoni che fate, come li toccate : cercheranno di sapere se non li "tradirete" anche voi, di nuovo. Senza un motivo, tra l'altro, senza seguire le regole del branco dei lupi, tra le quali non troverete mai scritto che si possa abbandonare un cucciolo senza motivo. 
Mai.
j

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails