Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

domenica 17 maggio 2009

Chi sono i molossi: ALIMENTAZIONE


ALIMENTAZIONE

Con la naturale tendenza a ingrassare, i molossi sono cani la cui dieta va costantemente tenuta sotto controllo. Ecco perché è necessario fornire un'alimentazione equilibrata, non troppo abbondante ma ricca di tutte le sostanze nutrienti necessarie al mantenimento della forma per-
fetta. Non devono mai mancare proteine, vitamine, carboidrati e grassi, ma ugualmente non dovrà mancare il moto quotidiano. Ricordate che il vostro molosso cresce in fretta e ha quindi bisogno dell'apporto abbondante di tutti le sostanze nutrienti almeno nei primi 18 mesi di vita: risparmiare in questo periodo significa avere un cane gracile e poco sano. Anche l'ossatura deve essere aiutata con il giusto apporto di calcio, come pure i legamenti, che. se deboli, debbono essere rinforzati con appositi prodotti farmaceutici. Attenzione: tutti i molossi sono golosi e tenteranno di mendicare qualche boccone gironzolando attorno alla tavola, ma non bisogna cedere perché altrimenti si incoraggerebbe a ripetere un'azione che se ignorata presto finirebbe, e poi perché il nostro cibo non è adatto al cane. Attenti anche che nessuno tocchi la ciotola della pappa quando il cane mangia, poiché molti molossi sono dominanti e non permettono facilmente che qualcuno che loro non riconoscono come capo branco tocchi il loro cibo.
Ultima considerazione: lasciate sempre a disposizione del vostro molosso :bbondante acqua fresca e pulita.
Pappa fatta in casa
Se desideriamo preparare da soli la pappa per il nostro molosso dobbiamo però conoscere bene le sue esigenze alimentari e se non siamo esperti è bene farsi consigliare dal-lallevatore o dal veterinario. Sostanzialmente la dieta deve essere a base di carne e di cereali: pasta o riso che deono devono essere ben cotti per risultare facilmente iigeribili al cane.
La carne adatta alla dieta "casalinga" del nostro molosso può essere di qualsiasi animale e può essere somministrata cruda o leggermente bollita, salvo quella di maiale che deve essere sempre cotta per un certo tempo.
Vanno bene anche il pesce, le frattaglie, le uova, il latte (specie nei cuccioli), il pane secco. Graditissime le ossa, che non devono però mai essere di piccoli animali, poiché potrebbero scheggiarsi. Ottimi il lardo e i grassi vegetali. Grassi e intingoli sono difficilmente digeribili, dolci e cioccolato oltre a rovinare i dne fresco contiene troppa umidità: molto meglio quello ben secco che pulisce anche i denti.

Pappa pronta

I mangimi già pronti sono molto pratici ed evitano l'impegno della preparazione della pappa, ma perché siano veramente utili bisogna sapere alcune cose. In primo luogo, siano essi umidi o secchi, devono essere di ottima qualità, specie per un molosso, che ha esigenze alimentari speciali: inoltre se si utilizzano quelli secchi è indispensabile non far mancare mai l'acqua, che serve a farli gonfiare e a ripristinare i liquidi nell'organismo. Gli alimenti già pronti che si trovano in commercio possono essere umidi e per lo più confezionati in scatolette che vanno aperte al momento della somministrazione: oppure sono secchi o liofilizzati e quindi più o meno mancanti di acqua. Vi sono inoltre mangimi pronti studiati appositamente per i cuccioli, i giovani, gli adulti e i cani anziani: come esistono appositi preparati indicati per le femmine gravide, che stanno per partorire o che allattano.
Quanta pappa?
Finché il cane ha da uno a tre mesi di vita, quindi da quando inizia il graduale svezzamento, i pasti sono generalmente quattro e la madre provvede a compensare eventuali errori. È importante che i pasti avvengano a orari fissi. Da 4 a 7 mesi si può scendere a tre, sorvegliando attentamente la regolarità della crescita. Da 8 a 18 mesi i pasti devono essere due, in orari compatibili con le esigenze vostre e del cane. Dopo i 18 mesi qualcuno consiglia di dare un pasto solo, ma data la struttura dei molossi e alcune patologie tipiche come la torsione dello stomaco, è meglio continuare con i due. La quantità da somministrare, naturalmente va in base alla taglia del nostro molosso, ma se non siamo sicuri meglio chiedere all'allevatore o al veterinario.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails