Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

sabato 30 maggio 2009

IL RITRATTO del Dogue de Bordeaux


RITRATTO

Origine: Francia.
Aspetto generale: di dimensioni medio-grandi, con aspetto tipico da molosso e testa larga e corta. Corpo molto muscoloso, atletico e imponente.
Testa: voluminosa, angolosa, larga, piuttosto corta. Vista di
fronte e dall'alto ha la forma di un trapezio.
Cranio: nel. maschio la circonferenza del cranio, misurata alla
sua massima larghezza, corrisponde al Tirici rea all'altezza al
garrese mentre nella femmina può essere leggermente inferiore.
La testa è solcata da profonde rughe simmetriche.
Stop: molto accentuato, forma con il muso un angolo quasi
retto. Tartufo: largo, con narici ben aperte.
Muso: potente, largo e massiccio, di forma quadrata.
Labbra: spesse, moderatamente pendule.
Mascelle: molto potenti e larghe. Dentatura: prognata, cioè con
la mascella inferiore che sporge più della superiore, con denti
forti e ben allineati.
Occhi: ovali, ben distanziati, da nocciola a bruno scuro per II cane a maschera nera.
Colori meno scuri sono accettati per quelli a maschera marrone o senza maschera.
Orecchie: relativamente piccole, di colore leggermente più scuro di quello del mantello. All'attaccatura, la base anteriore si presenta un po' rialzata.
Le orecchie devono ricadere ma non essere flosce. Sono inse­rite abbastanza alte.
Collo: forte, muscoloso e sostanzialmente cilindrico. La sua pelle è abbondante e morbida. La sua circonferenza me­dia è circa uguale a quella della testa. La giogaia, ben marcata, inizia a livello della gola e forma due pieghe che arrivano fino al petto.
Il collo, molto largo alla base, si fonde senza contrasto con le spalle.
Tronco: Linea del dorso: ben sostenuta con dorso ampio
e muscoloso, garrese ben marcato e rene largo, corto e solido.
Petto: lungo, potente e largo.
Torace: poderoso, largo e profondo.
Arti anteriori: molto muscolosi, con ossatura forte.
Spalle: potenti, con muscoli prominenti.
Scapole: mediamente oblique (circa 45 gradi).
Braccia: molto muscolose.
Gomiti: non troppo chiusi contro il torace né In fuori. Avambracci: dritti o leggermente inclinati indlentro, soprattutto nei cani con petto molto ampio. Metacarpi: potenti e legger­mente inclinati visti di lato.
Arti posteriori: robusti con forte ossatura, ben angolati. Cosce: molto sviluppate e massicce, con muscolatura evidente. Gambe: relativamente corte, muscolose. Garretti: corti, nervosi. Metatarsi: robusti, senza speroni. Piedi: forti, con dita ben chiuse, unghie ricurve e forti, cusci­netti plantari ben sviluppati e flessibili. Coda: molto spessa alla radice. La sua punta raggiunge di preferenza il garretto senza oltrepassarlo. Mantello: Pe/o; fine, corto e morbido al tatto. Colore: unicolore, In tutta la gamma del fulvo, dal mogano all'isabella. Le macchie bianche poco estese sono ammesse al petto e all'estremità degli arti. Sul muso può essere presente una maschera nera o marrone.
Altezza al garrese: da 60 a 68 centimetri per i maschi, da 58 a 66 cm per le femmine.
Peso: almeno 50 chilogrammi per i maschi e 45 per le femmine.
Coraggio e affetto


CARATTERISTICHE

Oltre ad avere una bellez­za e un'imponenza fuori dal comune, i Dogue de Bordeaux sono cani co­raggiosissimi, guardiani straordinari della pro­prietà e della vita delle persone che amano. Capaci di un affetto pro­fondo, sono molto legati al padrone e vanno d'accordo con i bambini, dai quali accettano ogni cosa senza la minima reazione, gra­zie anche alla straordinaria robustezza che permette loro di sopportare perfino i giochi più rudi e qualche
dispetto. Naturalmente, questo non significa che possiamo esimerci dall'in-segnare ai nostri bimbi a trattare il cane con rispet­to e senza fargli male, ma sappiamo che non avranno mai nulla da temere dal lo­ro Dogue de Bordeaux. A colpire della razza è il contrasto tra la calma abituale e la reattività in caso di pericolo per i suoi cari o la proprietà. Talvolta potrebbe sembra­re che il cane stia dormen­do profondamente, ma al minimo rumore sospetto lo vedremo porsi in attenzio­ne, con la sua espressione seria e severa, che è già sufficiente a far fuggire qualsiasi malintenzionato. Se si è trattato di un falso allarme ben presto il nostro Dogue de Bordeaux tor-
nerà a dormire tranquillo; ma se la minaccia è reale in una frazione di secondo lo vedremo dirigersi con una velocità e un'agilità insospettabili in un cane di tale mole verso il luogo del pericolo e, se chi minaccia i suoi cari non è riuscito a fuggire precipitosamente, si troverà ad affrontare un guardiano di micidiale po­tenza e che non ha paura di nulla.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails