Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

domenica 17 maggio 2009

UN COMPAGNO PER LUI


UN COMPAGNO PER LUI
In primo luogo bisogna sapere che se i nostri molossi non vivono in una casa con giardino, ma in appartamento, la gestione di un solo cane è ben diversa da quella di due o più soggetti, anche se di taglia piccola.
Diventano più impegnative le uscite, i viaggi, i costi di mantenimento e le spese veterinarie. Per contro il nostro amico potrà essere lasciato a casa con minori problemi poiché avrà compagnia. In linea generale un maschio e una femmina possono stare assieme senza problemi: il maschio si comporterà un po' da bullo, ma in realtà sarà la femmina a comandare. Nella convivenza i momenti più delicati ai quali i padroni devono porre particolare attenzione sono quello della pappa (se i due soggetti dimostrano gelosia per il cibo è bene somministrarglielo separatamente) e quello delle coccole o dei bocconcini dati fuori pasto (sempre elargiti in misura uguale e con la stessa intensità affettiva a entrambi i cuccioloni). La cosa importante è che il padrone assuma il ruolo di capo branco, stabilendo e facendo rispettare con chiarezza le regole di convivenza. Un altro momento delicato è quello in cui la femmina va in calore. Infatti, se abbiamo già un molosso e desideriamo prenderne un altro di sesso opposto, è logico che sia da preferire un esemplare della stessa razza, altrimenti nel periodo del calore della femmina si potrebbero vivere momenti difficili, soprattutto se non si dispone di box separati in giardino e non si vogliono cucciolate miste. Se la cucciolata è invece attesa bisogna comunque sapere che per salvaguardare la salute della femmina gli accoppiamenti m fanno a partire dal secondo calore e a calori alterni. Quindi, in ogni caso, ci si troverebbe di fronte a un bel problema da gestire con attenzione, sempre che non si opti per la sterilizzazione. Nella decisione di
prendere un molosso da far convivere con un cane di altro tipo è di fondamentale importanza l'analisi delle caratteristiche di entrambe le razze interessate. Vi sono molossi (Mastino dei Pirenei. Carlino. Bulldog Inglese) che non hanno difficoltà a vivere assieme ad altri soggetti, anche dello stesso sesso, mentre per altri (Cane Corso) generalmente tale convivenza si traduce in zuffe furibonde e pericolose. È necessaria molta prudenza. Al primo cenno d'intolleranza è bene rivolgersi a esperti della razza.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails