Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

lunedì 29 giugno 2009

L'EDUCAZIONE DEI CUCCIOLI:::::Pulito è bello!:::


Contrariamente a quello che pensa la maggioranza della popolazione, noi amici degli animali sappiamo bene che i cani si mantengono puliti e non sporcano il luogo dove vivono.Nei primi giorni di vita della cucciolata è la madre che si dà un bel daffare per pulire tutti i suoi piccoli. Questa "educazione" alla pulizia in qualche misura viene inculcata talmente bene nella mente dei cuccioli che più avanti apprezzerete la loro abitudine ad allontanarsi dalla cuccia o comunque dal loro habitat prima di espletare qualsiasi esigenza fisiologica. Come i bambini, però, i cuccioli non hanno molte capacità di ritenzione. Per insegnare loro a non sporcare i vostri pavimenti, i vostri tappeti ecc. dovrete pertanto anticipare i loro "bisogni" portandoli fuori casa o nel loro "wc" ogni qual volta si svegliano dopo un lungo pisolino, dopo ogni pasto, oppure quando iniziano a girare su stessi annusando il pavimento. Più sarete capaci di cogliere al volo questi momenti e più sarete pazienti nell'insegnare loro dove sporcare, quanto prima il vostro cucciolo imparerà a fare la pipì nel posto giusto. A due mesi non potrete certamente pretendere che il cucciolo sia capace di con frollarsi,'ma potrete comunque aiutarlo ad assimilare in fretta questo processo di educazione alla pulizia, seguendo alcuni semplici accorgimenti che andrò a elencare. Evitate di strofinare il musetto del cane nella sua pipì o, peggio ancora nelle feci, specialmente se non è stato colto in "flagranza di reato". Agite invece d'astuzia per costringere il piccolo a prendere via via delle abitudini che poi diventeranno regole comportamentali. Seguendo alcuni trucchetti sarà molto facile abituare il vostro amico a non sporcare in casa. Una regola fondamentale è per esempio quella di portarlo fuori casa non appena avrà terminato di mangiare, avvicinandolo a quello che potremo definire il suo wc, sia esso un ben determinato posticino che gli avete assegnato in giardino o un angolo del vostro appartamento, magari sul balcone in una cassettina contenente della sabbia o dei vecchi giornali. Questa operazione andrà fatta inizialmente ogni paio d'ore, con ritmi via via meno frequenti mano a mano che il cucciolo crescerà e quindi sarà in grado (o imparerà) a controllarsi. Un altro accorgimento è quello di accompagnare nel suo wc il cucciolo quando lo vedrete girare improvvisamente su stesso o annusare in giro per terra. Coglietelo al volo senza esitazioni, perché gli scappa!






Ricerca personalizzata

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails