Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

mercoledì 15 luglio 2009

Sheepdog:i Trials- l'OUTRUN



Nel 1873 si svolse a Baia, in Galles, il primo sheepdog trial. Da allora, quelle che originariamente erano gare della domenica tra pastori, si sono evolute in uno sport agonistico, con campionati nazionali e internazionali.
Come abbiamo già sottolineato, il modo in cui è articolato un trial è un'accurata trasposizione del lavoro del border collie di fattoria. Un altro aspetto, forse il più importante, è che la precisione incide molto sul punteggio, in quanto il conduttore deve avere il suo cane perfettamente sotto controllo, e pertanto i cani troppo indisciplinati e quelli che mordono vengono squalificati.
Ad ogni cane viene concesso un tempo massimo, e il punteggio di ogni fase della gara viene diminuito in relazione al tipo di errore effettuato o alle imprecisioni nella sua realizzazione. Nelle gare vigono il regolamento ISDS o i regolamenti nazionali, che comunque vi aderiscono quasi per intero, e il livello di difficoltà del percorso varia secondo la classe in cui il cane gareggia (in Italia, in ordine di difficoltà crescente: classe 1, 2 e 3).

Outrun (ricerca)
Alla partenza il cane è posizionato al picchetto dove si trova il conduttore, che gli dà l'ordine di andare a ricercare le pecore partendo a destra o a sinistra, ovvero in senso orario o antiorario.
Nel percorso spesso vengono introdotte difficoltà utilizzando terreni con ostacoli naturali quali siepi (le pecore non sono visibili), fossati (il cane deve seguire una linea retta) e colline (alcune pecore cercano di scappare in salita) oppure vengono impiegate pecore più o meno veloci o con temperamento più selvatico, in quanto meno abituate a essere lavorate dai cani, ecc.
Il conduttore deve rimanere al proprio posto dall'inizio deìì'outrun fino alla fine del drive. Dopo il primo comando utilizzato per indirizzare il cane alla ricerca delle pecore, ogni comando aggiuntivo, sia vocale che fischiato, comporta una perdita di punti. Il cane non deve fermarsi, né incrociare, ovvero cambiare direzione per arrivare a prendere le pecore: se l'outrun viene iniziato da destra, dev'essere completato da destra, e viceversa. L'outrun dev'essere effettuato preferibilmente compiendo una percorso a forma di pera rovesciata, finché il cane non si trova dietro le pecore. Il cane deve fermarsi abbastanza distante dalle pecore, in modo da non spaventarle, ma al tempo stesso mantenerle sotto controllo e trovare il punto di bilanciamento. Il punto di bilanciamento è il punto in cui il cane ha preso contatto con le pecore ed è nella posizione migliore per portarle in linea retta verso il conduttore attraverso i cancelli del fetch. Il cane non deve necessariamente fermarsi, ma deve sicuramente rallentare e passare a un'andatura tranquilla, per essere pronto a procedere con il lift. Qui la difficoltà sta nella giusta distanza che deve intercorrere tra il cane e le pecore. Se il cane arriva loro troppo vicino, spesso influenza negativamente il resto della gara, in quanto le pecore si spaventano così tanto che partono alla massima velocità.Questo momento può essere molto importante, per esempio, per i conduttori di cani giovani, in quanto possono rendersi conto se la situazione è in mano al cane o alle pecore.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails