Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

mercoledì 5 agosto 2009

Il Rottweiler: la Riproduzione


Il Rottweiler: la Riproduzione


Sicuramente tutti i proprietari di una bella femmina di Rottweiler proveranno prima o poi il desiderio di avere una cucciolata: questa dev'essere però una scelta e non dev'essere sentita come un'imposizione, perché sono assolutamente infondate le voci che sostengono che la femmina "debba" partorire almeno una volta nella vita. La cagna può vivere a lungo in ottima salute anche senza essersi mai accoppiata: certamente l'esperienza di allevare una cucciolata rappresenta un momento indimenticabile, che consiglio vivamente a tutti coloro che sono in possesso di una buona femmina tipica e di buon carattere.

Il Rottweiler: la Riproduzione

Per avere una cucciolata bisogna attendere il cosiddetto "calore" della cagna, che si verifica normalmente due volte all'anno. È importante però pensare alle "nozze" con notevole anticipo, scegliendo lo stallone giusto (possibilmente con l'aiuto di un esperto), informandosi sulla sua disponibilità e preannunciando al padrone del maschio il periodo approssimativo in cui avremo bisogno del suo cane: questo eviterà le corse disperate all'ultimo momento alla ricerca di un partner e le sgradite sorprese che si hanno regolarmente quando si improvvisa (per esempio, scoprire che il maschio che ci era stato consigliato ha coperto il giorno prima e il padrone non desidera stancarlo troppo, o che si trova in stazione di monta in un'altra città a centinaia di chilometri da noi, e così via). Quando inizia il calore, c'è ancora tempo per organizzarsi al meglio: la cagna infatti comincia a perdere sangue dalla vulva e diventa interessantissima agli occhi dei maschi, ma per diversi giorni non si lascia coprire e reagisce anche con molta durezza agli approcci degli spasimanti. L'ovulazione avviene di solito tra il decimo e il quindicesimo giorno: il dodicesimo e tredicesimo sono quasi sempre i giorni migliori, in cui la cagna è disponibile e fertile. L'accoppiamento, di norma, si svolge a casa del maschio, preferibilmente in un recinto non troppo vasto dove la coppia possa essere tenuta d'occhio. I maschi Rottweiler di solito sono validi stalloni e non si fanno pregare molto prima di compiere il loro dovere, ma se si trattasse di un cane alla sua prima esperienza, magari con una femmina molto nervosa, i padroni possono intervenire tenendo ferma la femmina. Ogni altro tipo di intervento dev'essere svolto solo da persone molto esperte: in caso contrario si rischia solo di innervosire il maschio e di fargli fare la classica figuraccia.

Il Rottweiler: la Riproduzione

L'accoppiamento si dovrebbe ripetere due volte a distanza di venti-trenta ore: alcuni allevatori consigliano una terza monta, altri preferiscono evitarla perché il troppo tempo intercorso tra la prima e l'ultima può rendere difficile individuare il giorno giusto del parto. La gravidanza della cagna dura in media sessantatré giorni: prima dei trentacinque giorni è difficilissimo scoprire se la femmina è incinta o no, quindi bisogna pazientare fino a quella data. Al trentacinquesimo giorno un buon veterinario può dare un responso altamente affidabile con la palpazione.
La cagna gravida non mostra particolari modificazioni fisiche fino alle ultime due settimane: prima di allora può cambiare invece carattere, diventando molto nervosa o al contrario molto più tranquilla del solito. È bene lasciarla in pace il più possibile, evitando di starle addosso a ogni momento.
Prima del parto la fattrice diventerà molto inquieta: azioni come raspare, mugolare, strappare stracci e così via possono avere inizio anche una settimana prima dell'evento, quindi non devono causare allarmismi nel padrone. Quando l'ora è davvero vicina la cagna non si agita più tanto: di solito tende a stare sdraiata, ansimando vistosamente. Quasi tutte le cagne rifiutano il cibo a qualche ora dal parto: ma l'indicazione più precisa viene dalla misurazione della temperatura rettale, normalmente di 38-38,5°, che scende fino a 37° circa da dodici a ventiquattro ore prima dell'inizio del travaglio.Tra un cucciolo e l'altro possono passare pochi minuti o diverse ore: non ci si deve preoccupare, a meno che non si noti la rottura delle acque e non passi parecchio tempo da questa alla comparsa del cucciolo. In questo caso, specie se non si è esperti allevatori, è meglio chiamare subito il veterinario: lo stesso se passano più di cinquesei ore tra una nascita e l'altra.
Durante il parto la cagna presenta abbondanti perdite verde scuro, spesso con tracce rosse, dall'odore intenso: è tutto normale. Bisogna preoccuparsi, invece, se le perdite sono giallastre e maleodoranti: potrebbe essere in corso un'infezione dell'utero.
Se si presentano problemi durante il parto, il veterinario deciderà di ricorrere al cesareo: ciò non deve allarmare perché si tratta di un intervento semplice e privo di conseguenze (in alcune razze è addirittura di routine), e sia la mamma che i cuccioli si riprenderanno benissimo nel giro di poche ore dopo l'operazione.
Anche se tutto è andato bene, a fine parto è bene far visitare la cagna dal veterinario. Alcune femmine Rottweiler diventano molto aggressive verso gli estranei, il che è normalissimo perché l'istinto le porta a proteggere la prole; la visita veterinaria dovrà quindi essere effettuata in presenza del padrone, che tranquillizzerà la madre permettendo al medico di fare il proprio lavoro senza correre inutili rischi. L'età migliore per far coprire la femmina per la prima volta è intorno ai diciotto-venti mesi: è possibile ritardare questo momento fino ai due-tre anni, ma aumentando il rischio di complicazioni. Una cagna che abbia superato i cinque anni non dovrebbe mai essere coperta per la prima volta, mentre le pluripare possono continuare l'attività di riproduzione fino a sei-sette anni al massimo, non producendo mai più di una cucciolata all'anno.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

SENTA VORREI UN INFORMAZIONE, SE UNA FEMMINA DI ROTTWEILER VIENE COPERTA DA UN RANDAGIO,LA CUCCIOLATA ARà DI (BASTARDINI) MA IN SEGUITO FACENDOLA COPRIRE CON UN ALTRO ROTTWEILER CHE CONSEGUENZE AVRà LA CUCCIOLATA?SARANNO RAZZA PURA?

reginadiquadri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

No comment... in primis il cane di razza e non quando è uin calore va tenuto in casa e fuori solo con le apposite mutandine... se sei così sciagurato da aver fatto coprire la cagna da un bastardino sterilizzala... è meglio se non ne hai cani te....

Unknown ha detto...

Salve.ho appena terminato di fare accoppiare i miei 2 rootweiler. ..questa volta xo dopo Ke lui è sceso da lei subito dopo neanke un minuto si sono staccati.diversamente da le altre volte Ke rimanevano attaccati x pur 5-10 minuti.mi domando , è avvenuta lostesso la coagulazione. ?

alex ha detto...

il mio rootweiler fenmina va verso gli 8 anni e non è mai stata coperta.è possibile ancora farla accoppiare

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails