Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

giovedì 10 settembre 2009

Il pericolo di congelamento di zampe e orecchie


"Il congelamento ha degli aspetti clinici simili a quelli delle bruciature nonostante l'eziologia sia diversa. Analogamente alle scottature si riconoscono tre stadi clinici del congelamento. Il freddo non è l'unico responsabile: una piccola brezza e un po' di umidita possono rinforzare l'azione di un freddo moderato e creare le stesse lesioni di un freddo intenso e secco. I geloni, così vengono chiamate le lesioni provocate dal freddo, si riscontrano generalmente a carico di parti del corpo a ridotta vascolarizzazione. Il gelone (o congelamento di primo grado) è una congestione del tessuto connettivo sottocutaneo che assume una tinta violacea e causa un forte dolore. Nel congelamento di secondo grado si osserva la formazione di vesciche, mentre al terzo grado si ha una necrosi cutanea, cui segue l'eliminazione dei tessuti colpiti e una piaga residua. Contrariamente a ciò che avviene nelle scottature, la cicatrizzazione di un congelamento di terzo grado avviene in modo soddisfacente, senza la formazione di brutte cicatrici.
La vaselina e la glicerina restano i migliori rimedi per i piccoli geloni (screpolature dei cuscinetti). In caso di freddo intenso, perché non imitare i padroni dei cani da slitta che, ad esempio durante le corse, equipaggiano i loro animali di piccoli stivali, per prevenire questo tipo di patologie dannose?"

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho letto con interesse ..i miei cani hanno "lesioni" non sui cuscinetti,ma un forte arrossamento tra le dita delle zampe ..Ho disinfettato con betadine e dato un antibiotico specifico per le infezioni della pelle ..ma a questo punto credo di non stare facendo la cosa giusta ..
Qualche persona competente sa cosa posso fare per alleviare il dolore e accelerare la guarigione ??

reginadiquadri ha detto...

Sicuramente sarebbe valido un rimedio che riesca a nutrire il tessuto e a rigenerarlo. Ci sono disponibili pomate a base di connettivina, molto efficaci. Da prendere anche in considerazione una crema fresca all'aloe, rimedio naturale altrettanto valido per le proprietà specifiche lenitive, rigeneranti della pianta.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails