Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

mercoledì 28 ottobre 2009

Come insegnargli i comandi:Lascia, Ok, Al Passo.

LASCIA
Quando a un cucciolo dite «molla» o «lascia», dovrebbe lasciarvi prendere via qualunque cosa con cui stia giocando.
Le prime volte ringhierà e cercherà di difendere il suo bene, il che corrisponde a quello che era il suo modo di comportarsi con gli altri quando doveva far valere i propri diritti su ciò che era riuscito a far suo. Anche se si tratta di una reazione naturale, bisogna dissuaderlo se non si vuole che si rifiuti di consegnare oggetti che potrebbero fargli del male o magari il bel maglione che vi eravate comprato per una qualche occasione speciale. È molto più facile insegnarlo ad un cucciolo con i suoi dentini.
Fate della pratica con i suoi giocattoli e con il cibo, in modo che non lo debba imparare in condizioni di emergenza. Abbiate cura di lodarlo per aver rinunciato a qualcosa a cui stava facendo una guardia così stretta. Dopo un po' di tempo arriverà a pensare che questa sia una risposta naturale dal momento che fa piacere a voi, il suo leader.

OK
Usate questo comando quando volete fargli capire che si può considerare libero da qualunque impegno precedentemente preso. Quando al cane  viene detto di aspettare mentre gli versiamo il cibo, è il comando «OK» che lo rende libero di mangiare. Quando, dopo averglielo ordinato, «viene», ma si presenta con quello sguardo che vuol dire che vorrebbe essere da qualche altra parte, il nostro «OK» gli fa capire che può andarsene dove vuole.
Si può ricorrere all'«OK» anche per fargli capire che tutto è a posto — dopo che, per esempio, è stato attaccato da un altro cane o se si dimostra turbato dalla voce di qualcuno che sta litigando. Non dite però «OK» se non è vero che tutto è a posto, ri-schiereste altrimenti che impari a non fidarsi della vostra parola.

AL PASSO
Anche se il cane è tenuto sempre al guinzaglio, è importante che vada al passo col padrone. Se non lo fa c'è il rischio che sia lui a trascinarvi al guinzaglio.Fate in modo che il cucciolo si abitui al collare e al guinzaglio prima di avventurarvi fuori. Cominciate col lasciargli tirarsi dietro il guinzaglio un po' ogni giorno e poi cominciate a tenerglielo e a passeggiare assieme a lui.
Parlategli, associerà così il guinzaglio al fatto che state bene con lui e lo vedrà come un modo per rinforzare il contatto con voi.
Il passo successivo consiste nel portarlo fuori. Una volta che si sarà abituato, cominciate ad insegnargli il comando «al passo» tenendogli corto il guinzaglio in modo che sia costretto a stare al vostro fianco e tirandolo se cercherà di superarvi.

Non è importante la parola esatta che si vuole usare; l'importante è che il cane capisca che cosa gli si vuole dire. Ogni volta che vi è possibile, date al cane l'opportunità di scaricarsi senza il guinzaglio.






Ricerca personalizzata

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails