Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

venerdì 12 giugno 2009

IL BOVARO DELL'APPENZELL



IL BOVARO DELL'APPENZELL




ORIGINE
Svizzera



CARATTERE
Cane vivace e pieno di temperamento, diffidente verso gli estranei.



Il Bovaro dell'Appenzell è un cane a pelo raso che fa parte della famiglia dei bovari svizzeri. Come m gli altri cugini dei cantoni elvetici è un cane dal mantello tricolore (nero con focature e macchie bianche), di taglia media, corporatura muscolosa, docile, intelligente e affettuoso, abituato a stare accanto all'uomo poiché guardiano attento e fedele. Attaccatissimo alla proprietà e alla famiglia (che sa difendere da intrusi) è diffidente verso gli estranei.
La razza è stata riconosciuta nel 1898. Il primo standard ufficiale del bovaro dell'Appenzell è stato redatto da Max Siber, la guardia forestale svizzera che contribuì notevolmente a seleziona re la razza. Il bovaro dell'Appenzell si distingue dagli altri bovari soprattutto per la coda che porta arrotolata ad anello sulla schiena. Il primo club del bovaro dell'Appenzell venne fondato nel 1906, ma la sua diffusione stentò per molti anni a oltrepassare i confini della Svizzera. Attualmente è un cane da lavoro, vivace ma equilibrato, facilmente addestrabile.



STANDARD


Il bovaro dell'Appenzell è un cane che è stato selezionato per condurre il bestiame e per la guardia. Di taglia media, raccolto, ben proporzionato ed armonico nelle forme, il bovaro è un cane muscoloso che può pesare circa 25 chilogrammi. Il mantello è a pelo raso, con focature giallo-fulvo sulle estremità degli arti e sul muso e qualche macchia bianca sul petto. La testa è massiccia con salto frontale evidente e occhi scuri. Caratteristica di questa razza, rispetto agli altri bovari svizzeri, è il portamento della coda arrotolata sul dorso. La testa è leggermente conica, il cranio è piatto e largo fra le orecchie, la canna nasale è diritta, il tartufo è nero nei cani a pelo nero e di colore marrone nei soggetti con pelo avana. Gli occhi sono scuri, piccoli e posizionati obliquamente, oltre che a forma di mandorla. Le orecchie sono pendenti, attaccate alte, di forma triangolare con punte arrotondate. Gli arti sono solidi, il collo vigoroso, il torace largo, il tronco robusto e compatto, la linea dorsale diritta, il ventre leggermente retratto. La coda è forte, di lunghezza media, attaccata alta e portata ad anello sulla schiena quando il cane è in attenzione. Il mantello è costituito da pelo di copertura nero 0 avana brillante e fitto sottopelo. Nel mantello nero, oppure avana, sono ammesse le focature sulle sopracciglia, sulle guance e sul petto. Il bianco è presente con la lista che va dal cranio alla canna nasale, sul petto, sulle estremità delle zampe e sulla punta della coda. La taglia va da 52 a 56 cm nei maschi e da 50 a 54 cm, per le femmine.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails