Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

venerdì 12 giugno 2009

Le razze del gruppo 2: IL BOVARO DEL BERNESE::ORIGINE::Svizzera::CARATTERE::dalavoro,intelligente,instancabile,affettuoso,obbediente

















In Svizzera vi sono quattro razze di bovari da montagna. Sono "cani da baita" di una certa mole discendenti dai molossidi romani, i cani utilizzati dagli eserciti dell'antica Roma. La razza più nota all'estero è quella del bovaro del bernese che si differenzia dalle altre tre Razze anche per il mantello dal pelo più lungo. Peraltro le caratteristiche di queste razze selezionate in quattro cantoni diversi della Svizzera sono abbastanza simili. I bovari svizzeri sono infatti cani impiegati in montagna per la custodia del bestiame o per il trasporto di prodotti caseari attraverso il traino di piccoli carretti. Oltre al bovaro del bernese esistono il bovaro dell'Appenzell, il grande bovaro svizzero ed il bovaro dell'Entlebuch. Il colore del mantello è nero-focato e accomuna tutte e quattro le razze. Cambia invece la taglia dei quattro "cani da baita svizzeri". I più alti sono il grande bovaro svizzero e il bernese, mentre più bassi sono il bovaro dell'Appenzell e soprattutto dell'Entlebuch. Tornando al bovaro del bernese va aggiunto che la sua selezione è iniziata agli inizi del Novecento nel cantone di Berna. All'origine venne soprattutto impiegato come cane da guardia, da traino e conduzione delle mandrie, mentre ai nostri giorni è diventato un cane da utilità o di famiglia (grazie al suo carattere buono).


STANDARD

Cane massiccio ma ben proporzionato, molto attraente per le sue forme armoniose ed il pelo lungo e tricolore, è il bovaro svizzero più diffuso nel mondo. L'altezza al garrese va da 64 a 70 cm nei maschi e da 58 a 66 cm nelle femmine, il peso oscilla intorno ai 40 chilogrammi. La struttura corporea è leggermente allungata, nel senso che l'altezza al garrese è idealmente pari a nove decimi della lunghezza del tronco. La testa è forte e potente con cranio quasi piatto 0 poco bombato, muso largo, stop marcato e labbra aderenti. Il tartufo è nero, la dentatura completa, robusta e con chiusura a forbice. Gli occhi sono di colore bruno scuro, a forma di mandorla. Le orecchie sono portate pendenti, hanno forma triangolare con punta inferiore leggermente arrotondata. Il collo è muscoloso e potente; il tronco è raccolto; il dorso solido e diritto; la groppa leggermente arrotondata; gli arti sono forti e solidi. Il mantello è nero brillante con focature color ruggine sulle guance, sopra gli occhi e simmetriche sulle estremità degli arti e sul petto. Macchie bianche simmetriche sono presenti sul petto e sulle guance con lista sul muso. Il pelo è lungo, generalmente liscio 0 un po' ondulato. La coda è lunga e folta.



ALLEVAMENTI:

* BORGOFONTE
VIA DIAZ 62
06128 PG
TEL. 0755003652 / 3887568399
WEBSITE: www.borgofonte.com
LUNA DI GIORNO
VIA CA' MOROLAZZARO, 27
POVE DEL GRAPPA (VI)
TEL 0424 5501503351436922

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails