Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

martedì 9 giugno 2009

Le razze del Gruppo 1: IL PASTORE BERGAMASCO


IL PASTORE BERGAMASCO

ORIGINE
Italia
CARATTERE
Docile e obbediente con il proprietario, riservato invece con gli estranei.



È una delle dodici razze italiane riconosciute dalla FCI. Deriva probabilmente dal "pastore delle Alpi", un cane impiegato sui monti dai pastori per controllare e governare il bestiame. Il suo originale mantello ci ricorda che è una razza forte, abituata da secoli a vivere all'aperto, in qualsiasi condizione climatica, per assolvere un lavoro ben preciso. Il bergamasco è difatti un cane da pastore, anzi, un ottimo cane da lavoro impiegato per governare le greggi di pecore e le mandrie di bovini. La ricostruzione della razza, avvenuta intorno agli anni Cinquanta, non a caso è stata effettuata con un cane strappato alla vita di pastorizia: si chiamava Alpino e fu il primo campione del dopoguerra. Anche se il bergamasco è un cane da pastore e quindi perfettamente integrabile nella vita famigliare, la razza non ha mai goduto di una forte popolarità, forse a causa dell'eccezionale (ma non sempre pratico) mantello. Il suo pelo è davvero unico e c'è chi l'ha definito "un abito di stracci". Le lunghe felpe di pelo servono invece a proteggere il cane-pastore dal freddo, dall'umidità, dalla pioggia, dalla neve, dal caldo, proprio come si addice a un autentico cane da pastore delle Alpi, o meglio delle valli bergamasche dalle quali ha preso il nome. Il primo standard ufficiale della razza risale al 1924. Dal 1989, anno in cui nacquero 390 pastori bergamaschi, le iscrizioni al libro genealogico hanno subito un calo preoccupante, tanto da far temere per il futuro di questa singolarissima razza italiana.


STANDARD

II pastore bergamasco è un cane rustico, costruito nel quadrato, ben proporzionato e forte. Sua peculiare caratteristica è il mantello, formato da pelo lungo e abbondante. Sulla parte anteriore del corpo il pelo è duro come quello di una capra; sulle zampe e sul posteriore è pecorino e forma i tipici boccoli che hanno reso famoso il suo mantello. Queste felpe si formano a causa dello sfregamento del pelo lanoso del posteriore e degli arti con il sottopelo oppure i peli morti. I colori ammessi sono il grigio (in ogni gradazione) e il nero opaco. La testa è grossa con cranio largo e convesso, nonché di pari lunghezza al muso. Le orecchie sono attaccate alte e semipendenti. Il pelo è lungo anche sulla testa e ricopre le orecchie. Gli occhi sono marrone scuro e a forma ovale, anch'essi ricoperti da folte frange di pelo. Gli arti sono forti, l'andatura evidenzia un passo ampio e sciolto, così come richiesto da un cane da lavoro di montagna. L'altezza è di circa 60 cm per i maschi (qualcosa meno per le femmine). Il peso si aggira intorno ai 30 kg.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails