Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

venerdì 26 giugno 2009

Le razze del gruppo 10: LO SLOUGHI:::ORIGINE::::Paesi Arabi:::CARATTERE::::Coraggioso, tenace, dolcissimo e mite, se necessario è mordace:::::::


e aggressivo durante la caccia.














È considerato una versione a pelo raso del saluki. Le sue origini sono antichissime e la sua area di diffusione va dall'Atlantico al mar Rosso ma la sua terra natia è l'Arabia del Nord. Con l'invasione araba in Africa lo sloughi ha conquistato anche quelle terre determinando probabilmente la scomparsa del levriero africano, una varietà a orecchie erette paragonabile al podengo, al cane dei faraoni, al cirneco dell'Etna o al podenco ibicenco. Lo sloughi si è evoluto nella forma attuale in Marocco dove ha sede la Société centrale canine marocaine che attraverso il Club marocchino dello sloughi ha redatto nel 1976 lo standard ufficiale della razza. Come il saluki, lo sloughi ancor oggi viene utilizzato dai nomadi come cane da caccia e da guardia alle tendopoli.



STANDARD



Lo sloughi o levriero arabo è un cane nobile e altero, cacciatore istintivo, dotato di buona resistenza fisica. La testa è allungata, il muso ha la forma di un cono allungato, il cranio è abbastanza piatto, largo, arrotondato nella parte posteriore. Cranio e muso hanno la stessa lunghezza, lo stop è appena accennato. Gli occhi sono grandi, scuri, dolci e tristi, lo sguardo nostalgico. Le orecchie attaccate basse, all'altezza degli occhi, sono cadenti, ben aderenti alla testa, di forma triangolare, piccole e leggermente arrotondate alle estremità. Il collo è lungo, asciutto, leggermente arcuato, il torace è ben sviluppato, il petto non troppo largo, il ventre retratto, la groppa spiovente, la coda fine e sottile, attaccata e portata bassa. Il mantello è costituito da pelo raso e fine nei colori sabbia, nelle varianti chiaro, rosso e carbonato, oppure tigrato. Le dimensioni sono simili a quelle del saluki (altezza massima 75 cm e 32 kg di peso), ma la testa si differenzia da quest'ultimo perché è più arrotondata e pesante.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails