Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

giovedì 11 giugno 2009

Le razze del gruppo 2: IL PASTORE DEL CAUCASO


IL PASTORE DEL CAUCASO


ORIGINE
Ex URSS

CARATTERE
Più di ogni altra spiegazione è emblematica la lettura dello standard: «difetti: fiducia verso gli estranei; difetto grave: mancanza di diffidenza e irritabilità nei confronti degli estranei».



Razza diffusa sostanzialmente in alcune zone dell'ex URSS.Come per quasi tutte ' le razze, anche per questa l'origine è piuttosto nebulosa. Unici dati quasi certi sono la sua discendenza dal mastino tibetano. Del suo passato ricordiamo il ruolo di cane di corte adibito alla guardia e alla caccia all'orso, motivo per cui fu incrociato con il san bernardo. Sembra anche che, per renderlo più feroce, sia stato accoppiato con il lupo e da lui discendono gli occhi gialli e verdi. In un passato più recente, questo cane è stato utilizzato dai corpi speciali di polizia. Egli, infatti, non conosce la paura ed è sempre pronto ad attaccare per difendere la sua proprietà o il suo padrone. Non ama vivere in gruppo e non riconosce gerarchle, per cui tende a vivere nella più perfetta autonomia. Fra 1 due sessi la femmina è potenzialmente la più pericolosa perché, a differenza del maschio, ostenta sicurezza nell'affrontare un avversario, è molto calcolatrice e tende ad attaccare il nemico solo quando questi è senza via di scampo. Chi volesse avvicinarsi a questa razza deve considerare che il cucciolo ha bisogno di abituarsi immediatamente alla gente e non sarà ammessa un'educazione indulgente, poiché in tal caso il cane adulto sarà inevitabilmente mordace e asociale.


STANDARD


Il pastore del Caucaso è di grossa taglia con altezza minima al garrese di 65 cm per il maschio e di 62 cm per le femmine, non sono comunque rari i soggetti che arrivano a 80 cm d'altezza. Il peso varia dai 55 ai 60 chilogrammi. Il colore del mantello si divide in due tipi: a) screziato con l'intero corpo di un'unica tonalità (paglierino 0 rossiccio); b) pezzato con colore di fondo bianco e macchie scure più 0 meno grandi. Le orecchie vengono generalmente amputate per impedire appigli agli avversari. Gli occhi sono scuri, di media grandezza e di forma ovale. La coda è attaccata alta. Il movimento lento e maestoso.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails