Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

giovedì 11 giugno 2009

Le razze del gruppo 2: IL SAN BERNARDO


IL SAN BERNARDO

ORIGINE
Svizzera

CARATTERE
Al di là delle sue doti di salvataggio il san bernardo è un ottimo cane per la famiglia, eccezionale con i bambini, che addirittura tende ad adottare e a educare. È anche un ottimo guardiano della casa e la sua prestanza fisica è da sola un valido deterrente per i malintenzionati.



Può sembrare strano, ma il san bernardo ha origini asiatiche: si hanno testimonianze della presenza dei suoi antenati presso le città sumere e assiro-babilonesi in Mesopotamia. Ai tempi delle guerre galliche, poi, per difendere i passi alpini della Valle d'Aosta, i Romani utilizzarono cani che nella descrizione risultano molto simili al nostro amico. Nel Medioevo vennero adottati per la difesa di castelli e monasteri. A causa dell'isolamento delle zone di montagna questi cani sono passati attraverso i secoli senza subire sostanziali cambiamenti, conservando integra la loro fisiologia. E proprio su di loro ricadde l'attenzione dei monaci del Gran San Bernardo, perché questo cane dalla possente mole possedeva le doti fisiche necessarie per il lavoro di salvataggio in montagna. I monaci operarono una lunghissima selezione atta ad affinarne l'intelligenza e l'olfatto e i documenti testimoniano che, tra il 1730 e il 1931, i san bernardo salvarono più di 2.000 persone.

Consigli

Non presenta grossi problemi di salute se non nel primo anno di vita in cui l'accrescimento fisico è molto rapido, per cui il cucciolo necessita di un'alimentazione equilibrata e di adeguati integratori vitaminici per non incappare in sene osteopatie. Nell'adulto è consigliabile suddividere la razione giornaliera di cibo in due pasti, per non sovraccaricare lo stomaco. Per il mantello è sufficiente una buona spazzolata settimanale.


STANDARD

L'altezza minima del san bernardo è 65 cm per le femmine e 75 cm per i maschi. Il peso compreso tra 65 e 80 kg con evidente dimorfismo sessuale. Esistono due varietà: a pelo lungo e a pelo corto. Il colore è bianco e rosso 0 rosso e bianco, a seconda della prevalenza. Obbligatoriamente bianchi sono: collare, canna nasale, petto, piedi e punta della coda. La testa è imponente con il cranio convesso, la dentatura a tenaglia e il collo con giogaia. Le orecchie sono inserite alte e vanno portate cadenti, occhi piuttosto piccoli e scuri. Gli arti sono muscolosi e hanno una forte ossatura, l'andatura è pesante ma non goffa.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails