Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

lunedì 15 giugno 2009

le razze del gruppo 3: L'AMERICAN PIT BULL TERRIER



L'AMERICAN PIT BULL TERRIER


ORIGINE
Stati Uniti

CARATTERE
Coraggioso, tenace, va educato fin da piccolo poiché è il più temibile cane da combattimento con una impareggiabile forza nelle mascelle. Se correttamente addestrato sa essere dolce e affettuoso con i proprietari.



Pit in inglese significa "fossa, arena", per cui è facile capire quanto le origini dell'american pit bull terrier siano legate al mondo dei combattimenti fra animali. Già nel 1898 l'United kennel club lo riconobbe ufficialmente, ma ben presto perse l'interesse per la razza essendovi un dibattito troppo acceso fra i sostenitori dei combattimenti fra cani e gli abolizionisti. Nel 1936 la razza venne ufficialmente riconosciuta dall'American kennel club, ma la FCI, la federazione che opera a livello mondiale, non ha ancora deciso di accogliere questo cane fra le sue fila. Tutto ciò a causa della cattiva fama di cui purtroppo gode il nostro eroe, vittima a sua volta di un pregiudizio che lo vuole pericoloso, mordace, addirittura assassino. A questo scopo va detto che l'american pit bull terrier ha sì nelle sue vene sangue di combattente, ma se correttamente educato non indirizzerà mai la sua aggressività verso la gente, perché per secoli è stato abituato a combattere contro gli animali e non contro le persone. Fondamentale importanza dovrà quindi avere la sua educazione, che in nessun caso dovrà essere improntata sulla violenza, ma sulla socializzazione precoce sia nei confronti degli uomini che degli altri animali. A conferma di ciò vale la pena ricordare che negli Stati Uniti l'american pit bull terrier, opportunamente educato, viene impiegato sovente in compiti di assistenza agli anziani e ai disa-bili.
In Italia il pit bull non è riconosciuto, sia per la sua nomea di cane pericolosissimo, sia perché la razza non è ancora perfettamente fissata.


STANDARD


L'american pit bull terrier è compatto, robusto e muscoloso il cui aspetto dà l'impressione di forza e potenza. La testa è di media lunghezza a forma di mattone, molto larga fra le orecchie, il cranio è piatto, il muso è quadrato, le mascelle forti, le mandibole ben pronunciate, il tartufo nero. Gli occhi sono di vari colori e rotondi, le orecchie sono erette, generalmente tagliate. Il collo è corto, potente e muscoloso, il torace è profondo, la coda è relativamente corta, attaccata bassa, né grossa, né sottile. Gli arti sono solidi con ossatura forte e rotonda. Il pelo è corto e duro. Il mantello può essere uni- o multicolore. Il peso va da 14 a 27 chilogrammi.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails