Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

sabato 13 giugno 2009

Le razze del gruppo 3:IL FOX TERRIER A PELO RUVIDO


IL FOX TERRIER A PELO RUVIDO


ORIGINE
Gran Bretagna

CARATTERE
Molto vivace, energico e combattivo, deve perciò potersi sfogare con lunghe passeggiate o intensa attività fisica.




Razza che probabilmente rappresenta un'evoluzione del fox terrier a pelo liscio; fa infatti la sua comparsa intorno al 1860 con l'avvento delle mostre cinofile di bellezza. Con l'avvento delle rassegne canine i fox terrier da caccia furono selezionati anche per le loro caratteristiche di cani da esposizione nei concorsi di bellezza. Ovviamente il pelo ruvido, se ben curato e preparato, poteva conferire al fox terrier un aspetto attraente. Bisognerà comunque attendere il 12 febbraio 1913 per vedere formalizzato il primo standard ufficiale della razza a pelo ruvido che si è aggiunto al precedente standard del 1876 relativo al fox terrier. Le sue origini sono decisamente oscure. 11 primo allevatore riconosciuto di fox terrier a pelo ruvido è stato il re verendo Jack Russel secondo il quale la razza si originò come frutto dell'accoppiamento dapprima di un english white terrier con un piccolo levriero italiano con la successiva immissione di sangue di beagle (per migliorarne le orecchie) e di bulldog (per aumentarne il coraggio). Il fox terrier a pelo ruvido si è affermato a partire dagli anni Trenta riassumendo le qualità tipiche dei terrier, cani dotati di eccezionale vivacità, agilità e coraggio.

STANDARD


Il fox terrier a pelo ruvido deve apparire ben bilanciato e proporzionato in tutte le sue forme, con una struttura quadrata poiché l'altezza al garrese e la lunghezza del corpo devono risultare uguali. L'altezza al garrese è di circa 39 cm per i maschi e il peso oscilla attorno agli 8 chilogrammi. Come sempre a causa del dimorfismo sessuale la femmina è leggermente più bassa e quindi pesa anche meno (circa 7 kg). La testa è lunga, cranio e muso sono pressappoco della stessa lunghezza; il tartufo è nero; gli occhi sono scuri, moderatamente piccoli e rotondi; le orecchie sono ripiegate, a forma di V e sono inserite alte. Il tronco è compatto, il dorso è diritto, la coda è inserita alta, di buona robustezza e sostanza, abbastanza lunga, portata diritta e con fierezza. Il mantello è prevalentemente bianco, con varietà nero e marrone, mentre sono indesiderabili i tigrati. Il pelo è folto, ispido e ruvido con sottopelo più morbido. Per i cani da esposizione ha molta importanza la tolettatura che conferisce al cane un profilo quadrato e una testa particolarmente simpatica e bella. Lo "stripping" del pelo va eseguito a mano nelle stagioni più calde.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails