Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

lunedì 22 giugno 2009

Le razze del gruppo 6: IL BASSETHOUND

IL BASSETHOUND

ORIGINE
Francia, Gran Bretagna

CARATTERE Come molti altri cani da fiuto è tenace e testardo, ma sa essere anche molto affettuoso.





È una delle razze da seguita più diffuse. Selezionata originariamente in Francia, forse proveniente dal basset artesien normand incrociato con il bloodhound, deve il suo successo soprattutto a inglesi e americani che l'hanno resa adatta anche come cane da compagnia. Il bassethound ha in effetti un carattere dolce e affettuoso e quindi ben si adatta a vivere in famiglia, ma rimane pur sempre un buon cacciatore da tana o da sottobosco. La statura ridotta, il corpo allungato e gli arti corti e robusti gli consentono di entrare nelle tane di conigli selvatici e lepri, laddove altri cani non riuscirebbero a passare. È in grado di lavorare alla ricerca di una traccia di animale selvatico sia da solo che in coppia o in muta. La cerca e piuttosto lenta: con la testa bassa a contatto con il terreno e la coda portata alta il bassethound annusa e insegue la traccia del selvatico. Scovata la preda gli piomba addosso in silenzio o abbaia intensamente per richiamare l'attenzione del cacciatore. Tipiche di questo cane di bassa statura, dall'ossatura pesante e dalla pelle rilassata, sono lo sguardo triste e le grandi orecchie ricadenti. Shakespeare lo descrisse come «il cane che possiede orecchie che spazzano via la rugiada del mattino». Dal punto di vista morfologico il bassethound è classificato cane da caccia da seguita di piccola statura per le sue spiccate doti olfattive.


STANDARD


Il bassethound è un segugio basso, di considerevole sostanza, tenace, con l'istinto della muta e un olfatto molto sviluppato. La testa è grande, lo stop leggero, il cranio è convesso, a forma di cupola, con pelle molto rilassata in modo da formare delle pieghe, e ha pari lunghezza rispetto al muso; le labbra sono abbondanti, la giogaia prominente. L'espressione dell'occhio, preferibilmente scuro, è bonaria e dolce. Le orecchie sono attaccate basse, a livello dell'occhio, molto lunghe, di tessitura morbida e a forma tondeggiante. Il tartufo è nero o in armonia con il colore del mantello, le narici sono bene aperte come si addice a un cane da seguita. Il collo è muscoloso e lungo, gli arti corti, di buona ossatura e con pelle a rughe. La coda è lunga, forte all'origine e più sottile verso la punta. L'andatura è sciolta, i piedi anteriori possono essere leggermente deviati verso l'esterno. Il pelo è corto, liscio e fitto. Il mantello si presenta in genere nei colori nero, bianco e arancio. La statura va da 33 a 38 cm al garrese; il peso è di poco superiore ai 20 kg nei maschi (qualcosa di meno nelle femmine).

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails