Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

lunedì 22 giugno 2009

Le razze del gruppo 7: IL GORDON SETTER

IL GORDON SETTER



ORIGINE
Gran Bretagna




CARATTERE
Coraggioso, resistente nel lavoro, intelligente.









Si distingue dalle altre due varietà setter per il suo mantello nero focato e per il fisico più robusto. La sua resistenza fisica viene attribuita al patrimonio genetico dei pastori scozzesi, considerati suoi progenitori. La leggenda sul gordon setter ci racconta, infatti, che questa razza è stata selezionata dagli allevatori scozzesi che avrebbero incrociato una femmina di cane da pastore, particolarmente abile nel puntare la selvaggina e con istinto da ferma, con i migliori setter del duca Alessandro IV di Gordon dal quale presero poi il nome. La leggenda potrebbe avere anche un fondo di verità, se consideriamo il modo di lavorare del border collie. Non è quindi da escludere che il gordon setter discenda effettivamente dall'accoppiamento di un pastore progenitore dell'attuale border collie e i migliori setter presenti nelle tenute di Gordon Castle. Peraltro c'è chi sostiene che su questo iniziale accoppiamento sperimentato all'inizio dell'Ottocento dal duca di Gordon sia stato poi immesso sangue di bloodhound e di labrador retriever per affinare le qualità venatorie del gordon setter. Qualunque siano le origini di questa razza - diversa dai cugini setter inglese e irlandese sia nelle forme che nel modo di lavorare -il risultato di questa miscela è il gordon setter, un cane da caccia robusto e resistente dal mantello nero focato. È un ottimo cane da ferma poiché dotato di finissimo olfatto ed eccezionalmente abile nel riporto della selvaggina (pernici, fagiani di monte, galli cedroni ecc.), sia in ambienti paludosi che in terreni collinari o boschivi. Delle tre razze di setter è la meno diffusa: le nascite in Italia si aggirano sulle 500 unità, mentre sono 1.500 per i setter irlandesi e addirittura 18.000 per quelli inglesi.


STANDARD


li gordon setter (o setter scozzese) è un cane da caccia elegante che con la sua forte corporatura è in grado di trasportare la selvaggina. La struttura è più massiccia di quella dei setter irlandese e inglese. Il cranio è leggermente arrotondato e più largo del muso, cranio e muso sono di pari lunghezza e separati dallo stop piuttosto definito, le labbra sono ben sviluppate, il tartufo è grande e nero con narici ben aperte. Gli occhi sono scuri, esprimenti vivacità e intelligenza. Le orecchie sono ricadenti, attaccate basse, lunghe, frangiate e di tessitura sottile. Il collo è lungo e privo di giogaia, il torace è ben disceso, il ventre leggermente retratto, la coda è diritta, portata a scimitarra, ben frangiata, grossa alla radice si assottiglia verso la punta. Gli arti sono diritti e robusti con ossatura piatta, l'andatura è sciolta con buona spinta del posteriore. Il mantello è nero brillante con macchie di intenso rosso castano sulle guance, sopra gli occhi, sul petto, sulla parte interna delle zampe posteriori e anteriori. Il pelo è corto e sottile sulla testa, sulla parte anteriore degli arti e sull'attaccatura delle orecchie, mentre è di moderata lunghezza sul corpo e frangiato sul petto, sulle zampe e sulla coda. L'altezza oscilla intorno ai 60 centimetri.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails