Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

lunedì 22 giugno 2009

Le razze del gruppo 7: IL POINTER

IL POINTER

ORIGINE
Gran Bretagna


CARATTERE
Di buon carattere, è un cane da caccia che ha bisogno di moto.





La razza attuale è nota fin dal 1700, ma le sue origini sono incerte. Sta di fatto che appare già in un quadro di Tillemans del 1775, raffigurante il duca di Kensington con i sui pointer di tipo "franco-italiano". Secondo il Llaverack, infatti, il pointer non è altro che un "bracco migliorato". Gli inglesi, invece, indicavano con il termine pointers tutti i "puntatori", cioè i cani da ferma a pelo raso che li vorrebbero discendenti dal bracco italiano incrociato con cani inglesi fra i quali il foxhound, i levrieri e il bulldog. Molti cinologi sostengono peraltro che il pointer derivi dai bracchi iberici, anche se non è da escludere che i bracchi italiani abbiano contribuito alla formazione di quelli iberici. Secondo quest'ultima teoria la stessa denominazione pointer deriverebbe dallo spagnolo "braco de punta", un cane da ferma più pesante dell'attuale pointer e già presente in Spagna fin dal 1200. Atletico e muscoloso, il pointer è un cane da caccia specialista nel cercare la selvaggina con il naso in aria, dopodiché, una volta sco vata la preda, è un eccezionale soggetto "da fer ma" in attesa dello sparo del cacciatore.


STANDARD


Il pointer possiede una struttura armonica, è ben costruito in tutte le sue parti e dà un'immagine di forza e agilità. È un cane attivo, forte, resistente e rapido. Il cranio è di larghezza media, in rapporto con la lunghezza del muso. Lo stop è ben marcato. Il tartufo è largo e scuro, il muso è concavo e dà al profilo un aspetto leggermente incavato. Il labbro superiore è ben sviluppato e morbido. Gli occhi sono di colore nocciola o marrone, in armonia con la tonalità del mantello. Le orecchie sono sottili, attaccate alte, pendenti, aderenti alla testa e di media larghezza. Il collo è lungo e muscoloso, leggermente arcuato. Il torace è ben disceso a livello dei gomiti. Gli arti sono solidi, di buona ossatura. Il posteriore è molto muscoloso, la coda è di lunghezza media; grossa alla radice, si assottiglia verso l'estremità ed è portata a livello del dorso. Con la sua andatura deve coprire molto terreno. Il pelo è fine, corto e duro, liscio, diritto e lucido. I colori abituali del mantello sono limone e bianco, arancio e bianco, fegato e bianco, nero e bianco. I mantelli unicolori o tricolori sono ugualmente corretti. La taglia va da 63 a 69 cm nei maschi e da 61 a 66 cm nelle femmine. Il peso oscilla dai 20 ai 30 chilogrammi.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails