Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

lunedì 22 giugno 2009

Le razze del gruppo 7: L'EPAGNEUL BRETON

L'EPAGNEUL BRETON


ORIGINE
Francia



CARATTERE
Attivo, instancabile, versatile e apprezzato cane da caccia.







In Italia, dopo il setter inglese, è la razza da ferma più diffusa. La sua terra d'origine è la Bretagna (regione della Francia) e i suoi progenitori sono gli épagneul francesi fra i quali citiamo l'epagneul de Fougères che è ormai scomparso. Nell'evoluzione attuale della razza hanno influito certamente anche gli springer spaniel, i cocker e i setter (inglesi e gordon). Cane di taglia ridotta, è vivace e molto affidabile nel lavoro. Utilizzato inizialmente soprattutto per puntare e alzare in volo la beccaccia, attualmente è un cane molto versatile impiegato per la caccia anche di altra selvaggina. Gaston Pouchain lo definì «il massimo della qualità in una taglia minima», ma è anche noto per essere un piccolo-grande cane, molto dolce in casa e irrefrenabile e indiavolato nella caccia. Per questo il più piccolo degli épagneul francesi è il cane da ferma preferito dai cacciatori di tutta Europa che apprezzano il suo eccezionale olfatto e la sua potente struttura muscolare. La razza venne ufficialmente riconosciuta in Francia nel 1907. La storia dell'epagneul breton vuole che la coda corta sia stata ereditata da un cane anuro, di indiscusse abilità venatorie e stallone superutilizzato, nato dall'accoppiamento fra uno spaniel al seguito dei cacciatori inglesi e una femmina breton francese. In Francia è il cane da caccia nazionale.



STANDARD

L'epagneul breton è un cane da caccia di media taglia con testa arrotondata, pelo piatto sul tronco e frange sulle zampe e sulle orecchie, con struttura quadrata. Il cranio è arrotondato, il muso è più corto del cranio, lo stop è abbastanza marcato, gli occhi sono color ambra e in armonia con il colore del mantello, così come il tartufo che deve essere di tonalità più scura del mantello. Le orecchie sono attaccate alte, ricadenti, né corte, né lunghe, leggermente arrotondate sulla punta e ricoperte da abbondante pelo ondulato. Il torace è profondo, il rene è corto, la groppa è leggermente scoscesa, la coda è corta e portata diritta o pendente. L'altezza al garrese è di 48-50 cm per i maschi e di 47-49 cm per le femmine. Il peso è di circa 18 chilogrammi. Il pelo sul corpo dev'essere fine, piatto e leggermente ondulato. I colori del mantello sono il bianco-arancio, il bianco-marrone, il bianco-nero, il tricolore o roanato con uno di questi colori.

DIFETTI: TAGLIA GRANDE O PICCOLA, OCCCHI TROPPO CHIARI, ISPESSIMENTO DELLE LABBRA, CANNA NASALE CORTA O LUNGA, DEPIGMENTAZIONE,CRANIO QUADRATO OGIVALE STRETTO E ROTONDO, ORECCHIE BASSE CADENTI LARGHE E ONDULATE, COLLO LUNGO GRACILE E VICINO ALLE SPALLE, DORSO LUNGO E CAVO, COSTOLE PIATTE,PETTO STRETTO E NON DISCESO.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails