Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

mercoledì 15 luglio 2009

Lo Sheepdog:Altre particolarità dei trials-I COMANDI


Talvolta vengono inseriti nella gara elementi come la «Croce di Malta» (un attraversamento fatto di steccati che le pecore devono passare senza scappare dalle uscite sui due lati) o il «trailer» (un carrello da trasporto pecore con un'entrata e un'uscita separate).
In alcuni trials, come nella finale dei Continentali (la più grossa gara dell'Europa Continentale, a cui partecipano i concorrenti selezionati da ogni nazione) e nel Supreme Championship che si svolge in Gran Bretagna il giorno conclusivo degli International Sheepdog Trials, il percorso si articola su una doppia ricerca.
Due lotti separati di pecore devono essere radunati da parti differenti del campo gara, e successivamente riuniti insieme. La divisione viene effettuata su cinque pecore che indossano collari rossi all'interno di un gregge di venti pecore, e all'interno dello shedding ring il cane deve mantenere il controllo sulle cinque pecore divise, mentre le restanti quindici possono uscire passando tra il cane e il conduttore. Se una delle pecore divise scappa via insieme alle altre, tutte le pecore devono essere riunite di nuovo per poter ripetere lo shedding. In Gran Bretagna sono inoltre frequenti trials in cui i concorrenti gareggiano con due cani simultaneamente (brace) dimostrando così di essere in grado di compiere un lavoro di squadra e al tempo stesso di non interferire l'uno con l'altro durante le fasi individuali. Neìl'outrun un cane viene fatto partire da destra e l'altro da sinistra. Durante il fetch e il drive ciascun cane non deve invadere il lato controllato dall'altro. Nello shedding ring uno dei due cani deve dividere il gregge in due lotti uguali. Generalmente, questo cane viene lasciato a controllare uno dei due lotti, mentre l'altro porta il resto delle pecore in un pen senza cancello. Quando ha rinchiuso le pecore, quest'ultimo viene lasciato a controllare che non escano, mentre l'altro cane rinchiude le sue pecore nel pen con il cancello. Se le pecore del pen senza cancello riescono a scappare, devono essere recuperate dal cane e solo dopo essere state riportate di nuovo nel pen, l'altro cane può rinchiudere le proprie nel secondo pen.

I comandi

Sebbene il border collie sia un cane intelligente, dobbiamo usare dei comandi per guidare lui e le pecore e farli così arrivare dove devono. La gamma di comandi è limitata. I conduttori più esperti impartiscono i comandi con il fischio, perché il suono può essere sentito a maggiore distanza della voce. Un comando fischiato, inoltre, non è facilmente influenzato dall'emozione. Nel caso in cui un pastore abbia più di un cane, utilizza una serie diversa di fischi per ogni cane. Ecco in sintesi alcuni dei comandi più usati.

COME BYE


Il cane viene mandato a sinistra, ovvero in senso orario intorno al gregge.

Away

L'opposto di Come bye: il cane viene mandato a destra (senso antiorario).

Lie down
Messa a terra. I border collie sono rinomati per l'esecuzione immediata di questo comando.

Walk on

Il cane viene fatto camminare in linea retta verso le pecore. Questo comando si usa sia nel Fetch che nel Drive. Un cane esperto si autocor-reggerà a destra e a sinistra, se necessario, per condurre il gregge in linea retta.

Steady

Spesso capita che i border collie in gara camminino a passo sostenuto e sia necessario farli rallentare. Questo comando torna utile anche nel lavoro in spazi ristretti. Al comando Steady non corrisponde un fischio a sé stante, in quanto generalmente viene fischiato come versione abbreviata del corrispondente comando direzionale (così per esempio, «steady walk on» suonerà come-versione più debole di «walk on»).

That'll do

E' una via di mezzo tra «vieni qui» e «il lavoro è finito». Alla fine del lavoro il cane viene così richiamato a sé dal conduttore.

Look back
Se un border sta lavorando solo su una parte del gregge e si deve indirizzare la sua attenzione sul resto che è rimasto indietro, si può usare il comando look back, così come se deve recuperare una pecora rimasta indietro. Nei trials con la doppia ricerca la perfetta esecuzione di questo comando è parte integrante della gara. Nel primo outrun il cane deve infatti prendere il primo gruppo di pecore. Con il comando look back si manda successivamente il cane a prendere le altre pecore, compito non facile, in quanto tendenzialmente il cane preferisce lavorare le pecore che sono più a portata di mano piuttosto che quelle che sono ancora molto lontane, e spesso non riesce a capire perché deve abbandonare le pecore che ha sotto controllo e tornare indietro.

Stand
Il cane deve stare in piedi, ma fermo, senza iniziare a muoversi. Con questo comando si può dosare la pressione esercitata dal cane sulle pecore, e infatti il comando stand è particolarmente utile per il lavoro in spazi ristretti. Un cane sdraiato esercita infatti una pressione minima sulle pecore, un cane in piedi ne esercita una un po' maggiore e un cane che si muove esercita la massima pressione.

Out, Off, ecc.

Come per l'Outrun si utilizzano una varietà di comandi: generalmente come bye e away, ma anche comandi come out e off per far sì che il cane allarghi o restringa la propria traiettoria. Nei trials c'è la regola che il cane debba seguire la direzione verso cui è stato mandato dal conduttore: se per esempio il cane alla partenza sta in piedi o sdraiato alla destra del conduttore, dovrà partire sulla destra, ma con i comandi out e off può essere allargato o ristretto a seconda della traiettoria che prende una volta partito. Ogni comando aggiuntivo comporta una perdita
di punti, ma talvolta può salvare una gara.
L'Italia nello sheepdog

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails