Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

venerdì 21 agosto 2009

Come alimentare un cucciolo in crescita


Finché non ha raggiunto la taglia e il peso di un adulto, il cane ha necessita alimentari specifiche, che è doveroso rispettare per un giusto sviluppo della sua ossatura e della muscolatura e per le sue buone condizioni fìsiche.
Il cucciolo deve, come un adulto, ricevere quotidianamente proteine, calorie, vita-minerali, oligoelementi, ma in proporzioni sensibilmente diverse da quelle che convengono ai suoi simili adulti. La razione sarà generalmente 'concentrata', vale a dire che, a pari quantità, il suo potere nutritivo sarà maggiore nelle diverse componenti. Innanzitutto dovrete curare l'ingestione di liquidi del vostro cucciolo, che è più soggetto di un adulto alla disidratazione: la cosa migliore da fare è lasciare sempre alla sua portata una scodella di acqua fresca. Il cucciolo necessita di pasti frequenti: è preferir: e somministrargli A pasti giornalieri fino ai 3-4 mesi di età, 3 pasti fino ai 6 mesi; generalmente da questo momento in poi saranno sufficienti 2 pasti giornalieri.
Tipi di alimentazione

Alimentazione 'tradizionale' o alimentazione con cibi pronti?

L'alimentazione tradizionale si basa sui cibi freschi che vengono manipolati, cotti eventualmente, ed esattamente calibrati in base alle esigenze giornaliere che variano da soggetto a soggetto, a seconda della razza, dell'indole e della fase di crescita. In questo tipo di dieta l'apporto proteico è fornito dalla carne di manzo o pollo, dalle frattaglie (cuore fegato, milza), dal pesce cotto (senza lische), uova, latticini; tali cibi verranno somministrati in percentuale maggiore rispetto a quella prevista per un soggetto adulto II maggior apporto calorico (cioè l'energia) viene fornita dai carboidrati (glicidi) e dalle sostanze grasse (lipidi). I glucidi sono forniti essenzialmente dall'amido dei cereali, ben cotti. I cani, infatti, non tollerano l'amido crudo o cotto parzialmente; bisognerà dunque essere attenti e cuocere a lungo il riso o i fiocchi di avena che serviranno per preparare la zuppa. Inoltre le fonti di carboidrati generalmente apportano anche una quota di fibra grezza, importante per la regolazione della peristalsi intestinale. I lipidi sono molto più energetici dei glucidi: a pari quantità, forniscono il doppio di calorie; tale energia è indispensabile al cucciolo, perché il suo metabolismo è intenso. I grassi animali contenuti nella carne, per esemplo, saranno molto utili a questo scopo. Ma sarà necessario fornire anche materie grasse di origine vegetale, perché queste contengono gli acidi grassi essenziali (acido linoleico), che sono indispensabili ad alcune importanti funzioni dell'organismo (sintesi delle Prostaglandine, metabolismo cutaneo). In base alla taglia del cane, un cucchiaino al giorno di olio di mais, di arachidi o di girasole apporterà la quantità necessaria di acido linoleico. L'alimentazione basata sui cibi pronti confezionati, non richiede cottura e conservazioni particolari. Tutte le grandi marche di alimenti per cani propongono prodotti destinati al periodo di crescita sempre più aggiornati. Tali alimenti sono affidabili e molto più equilibrati rispetto alle preparazioni casalinghe, garantendo l'apporto di tutti gli elementi nutritivi necessari alla crescita e al corretto funzionamento metabolico.







Ricerca personalizzata

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails