Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

martedì 27 ottobre 2009

Abituarlo ai comandi: 3 toni di voce

Attraverso la ripetizione dei comandi, il cane impara ad associare le parole che voi pronunciate con un determinato tono, ad un oggetto o ad un gesto da fare.
Il cane, l'avrete certamente notato, quanto più è sensibile alla vostra voce, quante più parole imparerà, con associato il significato delle stesse.
Inoltre, ama che voi gli parliate anche quando non èimpegnato ad obbedire ad un vostro comando.
Tutto questo ha un perchè, ovviamente.

Dite delle cose dolci con un tono di voce affabile. Andrà particolarmente matto per quel chiacchiericcio infantile dai toni acuti che tante persone usano con i cani perché, in natura, se gli animali sono amici, comunicano tra di loro con toni alti. Non gli piaceranno invece i vostri toni più bassi, perché è con i toni bassi che gli animali selvatici comunicano se sono aggressivi.
Il tono che usate può dire molto anche se il cane non ha la minima idea del contesto. Ci sono cani che a qualunque alzata di voce, si fanno piccoli piccoli e cercano conforto. I cani che assistono ad una conversazione sono di solito rilassati.
Vi serviranno tre tipi di tonalità di  voce per comunicare con il vostro cane: una decisa e gentile per i comandi, una forte per i rimproveri e una infantile per le lodi ed il legame. Fate in modo di usare il tipo di voce giusta al momento giusto in considerazione del fatto che i cani interpretano questi segnali così come questi vengono lanciati.






Ricerca personalizzata

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails