Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

martedì 27 ottobre 2009

Come i cani riescano a leggere il linguaggio del corpo umano

L'arte di interpretare i segnali che provengono dagli umani deriva dal modo in cui interagiscono i membri del branco; che fanno uso di suoni e del linguaggio del corpo per esprimere emozioni e desideri. In virtù di questa «esperienza» innata, il vostro cane sarà in grado di interpretare il linguaggio del corpo che voi, in maniera più o meno intenzionale, mettete in atto con movimenti delle mani o altro, agevolando così la fase di addestramento.
Questi comandi non-verbali rappresentano praticamente una necessità per quei cani che devono imparare a lavorare nel cinema, in televisione o in qualunque altro settore del mondo dello spettacolo. Può capitare infatti che debbano lavorare lontani dai loro addestratori, o che questi debbano rispettare il silenzio sul set durante le riprese pur facendo fare all'animale ciò che la parte richiede.

I cani possono anche imparare a raccogliere dei comandi non verbali che non era nostra intenzione impartire. Quando ci comportiamo con eccessiva noncuranza, non tenendo, ad esempio, il guinzaglio ben stretto, un cane tendenzialmente aggressivo può approfittarne per cercare di prendere il controllo della situazione.
Se il guinzaglio viene tenuto con decisione e si passeggia con sicurezza, il cane ne riceverà un messaggio più positivo. C'è da dire poi che alcuni cani che si sentono intimiditi da un portamento autoritario reagiscono con una esagerata sottomissione. Già una persona di media statura troneggia su un piccolo cane, impedendo così un contatto facciale; la soluzione migliore consiste nel distanziarsi di un mezzo metro e di scendere di tanto in tanto al suo livello.
Si dovrebbero usare le mani solo per quelle azioni che il cane associerà al legame positivo: carezze, grattatine, abbracci, per dare da mangiare, giocare e addestrare. Non usatele mai per colpirlo, per tenergli il muso o per qualunque altra cosa che il cane potrebbe interpretare come aggressiva.
Un cane che indietreggia quando gli si allungano le mani, ha probabilmente subito dei maltrattamenti. Fategli capire che in casa vostra non corre alcun pericolo. Desiderate senza dubbio che il cane abbia fiducia in voi, ma non aspettatevi dei miracoli dalla sera alla mattina. Si tratta di un processo che richiede un certo tempo.
Per toccare un cane di questo tipo, sollevate le mani da terra, col palmo rivolto verso l'alto, e cominciate dalla parte inferiore del mento; oppure presentategli le nocche davanti al naso in modo che le possa annusare. Non allungate mai le mani in modo tale che possa pensare che lo volete colpire (soprattutto se lo fate dal basso) perché non fareste altro che spaventarlo.
Nel mondo animale è solo il cane leader che può creare un contatto con gli occhi, ma i cani hanno imparato che possono avere contatti di tale tipo con gli umani anche se si tratta di cani'sottomessi. Fate attenzione a non accoppiare il vostro sguardo ad un portamento poco amichevole. Quasi tutti i cani riescono a sopportare un certo portamento o una certa occhiata, ma se si sommano entrambe le cose e magari si aggiunge un brontolio umano, saranno pochi i cani che non proveranno un vero e proprio terrore. Per quanto possa sembrare strano, se lo farete troppo spesso, rischierete di compromettere il legame che siete riusciti a creare. Ci sono cani che reagiscono assumendo un atteggiamento di assoluta sottomissione e orinando senza controllarsi.
Se, d'altra parte, avete bisogno di calmare un cane, questo sistema potrebbe funzionare alla perfezione. State attenti però perché un cane aggressivo si può sentire provocato ad attaccare.
Con le nostre azioni comunichiamo ai nostri cani anche tantissime cose indipendentemente dalle nostre intenzioni. Liberarsi di una coperta al mattino può essere interpretato come l'intenzione di alzarsi. Vestirsi significa che si sta per uscire. Una valigia vicino alla porta di casa indica che qualcuno passerà la notte fuori casa.


Ricerca personalizzata


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails