Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

lunedì 26 ottobre 2009

Il linguaggio del corpo di un cane :cerchiamo di comprendere


È con la coda, subito dopo che con l'emissione di suoni, che i cani riescono ad esprimersi al meglio. Capita a volte che mettano tanta emozione nella loro coda che questa sembra cominciare all'altezza dei fianchi. Si dice che lo scodinzolio stia ad indicare indecisione, ma, se è associato ad un muso felice vuol dire probabilmente che il cane è pieno di gioia.
A parte le differenze nella conformazione dovute alle diversità di razza, se la coda è distesa in orizzontale, indica contentezza; se è ritta eccitazione o vigilanza; se è bassa tra le zampe paura o tensione.
Le espressioni del muso non sono altrettanto facili da interpretare, ci sono dei padroni che dicono di riuscire a vedere quando i loro cani «sorridono», ma quelli che non hanno particolari frequentazioni con i cani pensano che si tratti di visionari, . Ma lasciatevelo dire : se pensate che il vostro cane stia sorridendo, probabilmente è vero.
Il «sorriso» deve comunque essere considerato in un suo contesto. È improbabile che il vostro cane sorrida mentre lo si sta correggendo o subito dopo essersi svegliato. Potrebbe però farlo dopo aver dato la caccia ad un coniglio, nel bel mezzo di un gioco o quando avete visite.
Anche se non sorride, se ha le orecchie ritte, le sopracciglia tirate su, gli occhi luccicanti e si muove a balzi, è certo che si tratta di un cucciolone piuttosto soddisfatto.
Se ha appena finito di rincorrere la palla per tutta la stanza o è stato elogiato per aver obbedito a un comando, sarà probabilmente sovraeccitato.
Se ha le orecchie abbassate e il labbro sollevato, può provare paura o incertezza. Se le orecchie sono abbassate e il labbro lascia scoperti tutti i denti, si sta preparando ad attaccare. Se invece le orecchie puntano in avanti e il muso è spalancato, è pronto ad attaccare.
Come si può vedere, le orecchie sono fondamentali nella determinazione delle espressioni. Non dimenticate però di tenere conto del tipo di orecchie del vostro cane. Le orecchie possono andare da quelle a punta del pastore tedesco a quelle pendenti del bassotto. A seconda delle razze, attributi quali «ritte» o «abbassate» possono assumere significati diversi.
Esistono purtroppo razze svantaggiate perché orecchie e coda, o entrambe, vengono mozzate. Questa pratica è nata dal fatto che non si voleva che orecchie e coda dei cani da caccia fossero facilmente riconoscibili da parte degli animali da cacciare. La coda veniva mozzata anche per evitare che il cane si facesse male nella fase dell'inseguimento.In considerazione del fatto che la gran parte di queste mozzature viene eseguita per dare al cane quello che è diventato l'aspetto tipico della sua razza, sarebbe ora che si smettesse di praticarle. Oggigiorno i cani sono quasi esclusivamente animali da compagnia, non sono più stanatori e cacciatori, e i cani che hanno subito delle mozzature si trovano ad essere limitati nel loro modo di comunicare. Se state aspettando da un allevatore un cucciolo, esigete che questo sia assolutamente integro quando lo andate a prendere. Se non lo fate, potrete scoprire che la mozzatura è già stata automaticamente praticata, anche se è fuorilegge.
Un'altra parte con la quale i cani sono in grado di comunicare è la lingua. Usata per tirar su l'acqua ed il cibo, per la pulizia e il mantenimento della temperatura corporea, gioca anche un ruolo importante nell'esprimere affetto e gratitudine.
Vi può essere capitato di dover subire un «saluto da lupo», quando il membro più sottomesso del gruppo porge i saluti al membro più dominante mordicchiandogli, leccandogli e annusandogli la bocca. Per lo più i cani finiscono col leccare solamente visto che gli umani tendono a scoraggiare i morsetti e non capiscono l'annusare.
Anche se ci sono persone che si preoccupano dei germi che possono essere trasmessi attraverso questo tipo di saluto, non è mai stato dimostrato che in questo modo si possano trasmettere delle malattie. Il danno maggiore lo patiscono probabilmente i cani quando viene loro detto di non comportarsi in quel modo; reagiscono provando un sentimento di separazione dal branco, e di conseguente insicurezza.
Cerchiamo sempre di permettendogli di fare questa ed altre azioni istintive che vengono considerate riprovevoli.  Lo tratteremo  più da animale da branco quale è di quelli che gli negano le sue vere necessità.





Ricerca personalizzata

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails