Translate

1.012 approfondimenti su razze, alimentazione, riproduzione, comportamento dei cani. Buona Lettura

Il sito piace....

Segnalato da Pet Magazine

"Ciao Sonia,
ti scrivo perché qualche giorno fa abbiamo pubblicato un post di segnalazione per blog e siti che ci sembrano meritevoli e abbiamo incluso "Blog sul cane e i cuccioli..."
Giuseppe Pastore, redazione di Pet Magazine

martedì 3 novembre 2009

CANILE TRE QUERCE & L'ASSOCIAZIONE CINOFILI MARILU' (POMEZIA, RM


http://www.cinofilimarilu.it


Oggi sono andata a trovare gli Amici dell'Associazione Volontari Cinofili Marilù Onlus,  che si occupano del CANILE TRE QUERCE DI POMEZIA(RM).
Trovate il link del loro sito web nella colonna di sinistra di questo blog, Visitatelo.
Mentre scrivo, sta piovendo.
Ne stavamo proprio parlando oggi con Il signor Valerio Troiani, uno dei volontari, Responsabile e vicepresidente dell'Associazione Cinofila Marilù e del Canile.
"Se inizierà a piovere, sarà un disastro, perchè nelle gabbie non c'è pavimentazione", mi ha detto il signor Valerio e mentre parlava, lo vedevo raccogliere i ricordi di episodi già capitati, sotto altre pioggie incessanti.
Il suo viso currucciato , ma sempre sorridente, pieno di speranza.
Proprio il signor Valerio mi ha guidata per una visita approfondita ai recinti.
I Cani hanno delle gabbie non piccole, con uno spazio all'aperto, previsto quasi per ogni abitacolo. Non è molto...E' TANTISSIMO! C'è anche tanto verde e un prato grande, dove i volontari portano a passeggio i cani durante la giornata. Tutti i giorni, 350 cani escono almeno una volta in libertà, in mezzo al verde.
Mai vista una cosa del genere. Addirittura i volontari si occupano ciascuno di un gruppo di cani, sempre gli stessi e cercano di educarli alla vita con gli Umani, in previsione di una adozione.
Lo dico senza ombra di dubbio: questi animali sono seguiti in maniera spettacolare, non ho parole, veramente.
Non è il primo "rifugio per cani" che visito.
Me lo ero ripromesso da tempo di recarmi a visitare questo Canile di Pomezia (RM), ma  ho temporeggiato qualche settimana, tenendomi sempre in contatto con loro, tramite il gruppo che hanno su  FaceBook.
Ho preso tempo, perchè visitare questi posti di solito mi dà una stretta al cuore che dura per giorni, sono troppo sensibile.
Con mia grande sorpresa, ho trovato questo Luogo decisamente speciale. Niente a che vedere con i gironi danteschi che ho visitato in precedenza, anche per lo spirito delle persone che si occupano di questi cani.
I Volontari del Canile Tre Querce sono Persone decisamente tenaci, lottatori,accoglienti con i visitatori e positivi, nonostante le enormi difficoltà.
E accudiscono questo Rifugio con molto Amore:  la passione per gli animali trasuda anche dalle mura. Ho trovato le gabbie pulite, i cani decisamente ben nutriti, accuditi con cure veterinarie (offerte dai veterinari della zona praticamente gratis).Tutto questo ha un neo. Eppure E neanche tanto piccolo.
Grande come una casa.
La maggior parte della manutenzione e delle approvigioni di cibo vengono fatte grazie al volontariato e alle donazioni. I medicinali devono comprarli a loro spese i volontari, le cure veterinarie sono affidate al buon cuore dei Professionisti della zona. E non è neanche questo il nodo più spinoso.
C'è un grosso problema che grava su questa struttura, un problema legato al Pagamento della retta di sostegno da parte del Comune di Pomezia. Da oltre un anno non vengono erogati fondi a copertura del mantenimento e della ristrutturazione del Rifugio. Ci sono delle rettifiche strutturali da apportare urgentemente e non ci sono i soldi per farlo. Il Canile Tre Querce potrebbe chiudere da un momento all'altro e 350 cani, che fine farebbero? Nel frattempo,la  Asl impedisce che il rifugio accolga altri cani abbandonati, in attesa che la situazioni si regolarizzi. Ma se il Comune non eroga i fondi, il Canile non potrà essere a norma e la Asl potrebbe chiuderlo in qualsiasi momento....
E nel frattempo che le questioni burocratiche si arenano tra un ufficio e l'altro dell'Amministrazione, tra riunioni non proficue con gli Assessori di riferimento, nel frattempo che i giorni passano...CI SONO 350 CANI DA SFAMARE E ACCUDIRE DECOROSAMENTE,  che hanno bisogno di tutto e che (fortunati loro) non sanno neanche lontanamente quante sovrastrutture regolano il fatto che possano vivere, in attesa di adozione, presso il  Canile Tre Querce, in mezzo a persone che li amano e che li hanno accolti e non presi a calci.
Anche altri canili del territorio hanno lo stesso problema: Ardea, Nettuno, Velletri, Lariano e Palombara Sabina, solo per citarne alcuni.
Mentre ero lì stamattina, i volontari erano impegnati a mostrare dei cuccioli per una adozione. Non si può andare in questi posti senza che ti si smuovano le viscere e il mio pensiero è sempre lo stesso, me li porterei via tutti. E' stato così almeno due volte, ma ne ho adottate solo due, di cagnole, al canile Portuense.
Devo dire che anche stamattina c'è mancato poco che non mi portassi a casa il cagnolino di 18 mesi che vedete nella foto. E non è ancora detto....
Metterò degli articoli di giornali su cui sono stati pubblicati gli appelli e le interviste che i responsabili dell'Associazione rilasciano come un Urlo.
Urlo...Che mi auguro non finisca nel silenzio ma che invece faccia tanto rumore, perchè una struttura modello, così ben organizzata e attenta ai diritti degli animali, come il Canile Tre Querce non può e soprattutto NON DEVE ESSERE CHIUSA.
Sosteniamoli.
In qualsiasi modo possiamo.
j
Gruppo su Facebook:   Marilù Volontari Cinofili Onlus

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails